Mese: agosto 2016

Perché voterò NO al referendum popolare sul Testo di legge di riforma della Costituzione

DSC_6122


La bugia della riduzione dei costi con la modifica del Senato.


Il titolo del testo di legge costituzionale approvato dalle due Camere recita: «Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione». Continua

Perché voterò NO al referendum popolare sul Testo di legge di riforma della Costituzione


DSC_1067

I lavori parlamentari di questa riforma costituzionale dimostrano la miopia del Governo nell’imporre a questo Parlamento, delegittimato dalla Corte Costituzionale, una riforma che guarda agli interessi di parte nonchè per vantarsi di aver realizzato la rinforna della Costituzione. Continua

Perché voterò NO al referendum popolare sul Testo di legge di riforma della Costituzione


DSC_0875

Una riforma costituzionale ingarbugliata e confusa che si unisce ad una legge elettorale aberrante (cd Italicum). Tutto ciò in un sistema in cui l’organizzazione dei partiti, che non ha rilevanza pubblica, è generalmente antidemocratica; ciascun partito è in balia dell’uomo forte del momento! Continua

Perché voterò NO al referendum popolare sul Testo di legge di riforma della Costituzione

DSC_0298


La Costituzione Italiana richiede adeguamenti e modifiche (specialmente dopo la pessima riforma del 2001), ma con cura e delicatezza nonché da politici illuminati ed attenti al bene delle comunità future.
Un Parlamento di nominati (dichiarato “incostituzionale”) ed un Governo “egocentrato” (non investito dal consenso popolare) non possono assolutamente metterci mano. Continua